L’AURORA BOREALE TANTO MERAVIGLIOSA DA TOGLIERE IL FIATO

 

L’AURORA BOREALE LE FOTO DI CHI C’È STATO


cover_aurora_boreale
FOTO: Novembre 26, 2015, AURORA BOREALE

Vedere dal vivo un’aurora boreale è un’esperienza unica. Nel freddo silenzio delle alte latitudini, il cielo si colora di verde, di azzurro, di giallo, di bianco regalando agli occhi dei fortunati spettatori un’immagine che difficilmente potranno cancellare dalla loro memoria. I mesi migliori per vederla vanno da settembre all’inizio di novembre e da febbraio a fine marzo.

Ma andare a caccia di aurore boreali non è così semplice. Situate nell’estremo nord del paese scandinavo, queste isole sono caratterizzate da montagne che finiscono a strapiombo sul mare e che regalano scorci di natura incontaminata, alla scoperta di questo mondo che sembra uscito da un libro delle favole.

 

 

 


 

 I LUOGHI E I PERIODI MIGLIORI PER VEDERE L’AURORA BOREALE

Dove e quando osservare l’aurora boreale? Vedere dal vivo il cielo a colori è un’emozione che solo chi ha vissuto può conoscere. Anche se i mezzi informatici, quasi quotidianamente e praticamente in tempo reale, pongano sotto i nostri occhi le spettacolari immagini colorate delle aurore polari, il ‘live’ ha indubbiamente il suo fascino. Se avete intenzione di fare un viaggetto al ‘Nord’, potreste farci un pensierino. Ecco dove andare.

Fortunato chi vive sopra i 65° di latitudine, sia a nord che sud. Qui l’aurora boreale può essere osservata praticamente tutte le notti dell’anno. Meno frequente alle medie latitudini, e se accade si tratta comunque di eventi sporadici se non del tutto eccezionali come all’equatore all’inizio del secolo scorso.

Ma l’aurora boreale (o australe) è un fenomeno tipico della penisola scandinava, dell’Islanda dell’Alaska, del nord del Canada, della Groenlandia e dell’Asia del Nord. E le stagioni più fortunate sono decisamente l’autunno e l’inverno. E il biennio 2013-2014 potrebbe essere quello giusto visto l’aumento dell’attività solare. Ecco dove andare per ammirare l’aurora boreale.

     Scandinavia

ScandinaviaLa Scandinavia è probabilmente il miglior posto al mondo per osservare lo spettacolo del cielo notturno a colori.

Durante i mesi più freddi dell’anno, molti i turisti che si spostano da quelle parti a caccia dell’aurora, ospiti di rifugi creati ad hoc. Le zone più vicine al Circolo Polare Artico, a nord della Norvegia, della Finlandia e della Svezia offrono le migliori probabilità di vedere le aurora più spettacolari. Visto il rigido inverno e le temperature glaciali che i termometri segnano da quelle parti, la maggior parte dei turisti preferisce l’autunno, quando fa buio prima ed è possibile vedere presto le luci colorate.

 Islanda            

b2ap3_thumbnail_IslandaL’Islanda è un altro punto “caldo” per osservare l’aurora. Di certo qui l’inverno non è il più piacevole periodo dell’anno ma l’Isola è una delle migliori destinazioni per ammirare lo spettacolo, che da queste parti è quasi quotidiano. Se il cielo è sereno, è possibile vedere le aurore spesso durante i mesi autunnali e invernali.

I turisti possono visitare la bella capitale Reykjavik e poi attendere il momento giusto per dirigersi verso le aree settentrionali del paese sugli autobus a cercare l’aurora.

Denali National Park, Alaska

E ci spostiamo dall’altra parte dell’oceano, nel cuore b2ap3_thumbnail_Denali-National-Parkdell’Alaska. Il Denali National Park non è di certo un luogo comodo da visitare per chi non ama il clima rigido. Tuttavia, se viste da questa posizione, le aurore boreali sono davvero mozzafiato.

Qui, lo spettacolo può iniziare già agli inizi di agosto, alla fine dell’estate, quando l’aurora boreale diventa visibile nel cielo notturno. Denali è relativamente facile da raggiungere, ma è abbastanza lontana dai centri abitati. Un bel vantaggio visto che è quasi del tutto assente l’inquinamento luminoso.

 

 Territori del Nordovest

b2ap3_thumbnail_Territori-del-NordovestRestiamo in sul continente americano, ma in Canada. La latitudine è più o meno quella dell’Alaska. La città di Yellowknife è una destinazione popolare per gli appassionati del fenomeno.

Come Fairbanks in Alaska, Yellowknife organizza tour guidati nei deserti della zona, con tanto dii gite guidate notturne in slitta.

 

  Groenlandia

b2ap3_thumbnail_GroenlandiaGroenlandia, l’isola più grande della parte nord-occidentale della Terra, è uno dei luoghi eletti per osservare l’aurora boreale. Anche qui, quest’ultima può essere ammirata regolarmente durante l’autunno, l’inverno e la primavera. La Groenlandia è un luogo scarsamente popolato, con poche strade e ancora meno città.

Questo significa che l’inquinamento luminoso non è un problema. La natura selvaggia è uno dei migliori aspetti della Groenlandia per i turisti che amano l’avventura. La Groenlandia in sostanza è uno dei posti migliori per vedere l’aurora, grazie alla prevalenza di chiare notti d’inverno e alla vicinanza al Circolo Polare Artico.


FONTE: http://www.greenme.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *