Il Papa emerito Benedetto XVI rivela notizie sul terzo segreto di Fatima

Il Papa emerito fa delle rilevazioni clamorose ad un suo carissimo amico sul Terzo Segreto di Fatima


morte-del-papa1Ratzinger avrebbe fatto clamorose rivelazioni private in merito al terzo segreto di Fatima. Come scrive la studiosa del cattolicesimo Maike Hickson, Ratzinger avrebbe parlato della questione con un suo carissimo amico, il professore di teologia Ingo Dollinger. Ecco come la Hickson riporta i fatti: “Oggi ho chiamato padre Ingo Dollinger, un sacerdote tedesco e già professore di teologia in Brasile, dove ora vive, anziano e fisicamente debole. È stato un amico personale del papa emerito Benedetto XVI per molti anni. Padre Dollinger, inaspettatamente, mi ha confermato al telefono i fatti seguenti. Non molto tempo dopo la pubblicazione, nel giugno 2000, del Terzo Segreto di Fatima da parte della Congregazione della Fede, il cardinal Ratzinger ha detto a padre Dollinger durante una conversazione privata, che19 c’è ancora una parte del Terzo Segreto che non è stata pubblicata”.

La parte tenuta in qualche modo nascosta parlerebbe di “un cattivo concilio e di una cattiva messa“. Si tratta ovviamente di voci, ma viste le fonti così autorevoli e visto che nessuno (per esempio Dollinger) ha smentito la vicenda paiono piuttosto credibili e aprono una questione mai davvero chiusa per milioni di fedeli ansiosi di conoscere tutta la verità in merito alle straordinarie apparizioni di Fatima.


FONTE: www.direttanews.it

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi