Bruxelles, Molenbeek. Ferito e arrestato Salah Abdeslam, la mente degli attentati di Parigi

Ferito e arrestato Salah Abdeslam, la mente degli attentati di Parigi: Salah Abdeslam è un terrorista francese naturalizzato belga, di origine marocchina, jihadista dell’ISIS e uno dei membri del commando responsabile degli attacchi coordinati di Parigi del 13 novembre 2015.

 


BRUXELLES – Maxi operazione delle forze speciali di polizia che ha portato all’arresto di Salah Abdeslam. Il principale ricercato per gli attentati di Parigi del 13 novembre è stato ferito a una gamba. Si era rifugiato insieme a un complice, anche lui fermato dagli agenti e ferito, in un edificio di proprietà del Comune di Molenbeek, il quartiere della capitale belga nel quale Salah aveva ideato l’attacco a Parigi. Ora le forze dell’ordine, che hanno confermato la notizia dell’arresto, stanno cercando di prendere un terzo uomo, asserragliato dentro un appartamento. Nel pomeriggio ci sono stati momenti ad alta tensione nell’area, completamente chiusa. Si sono sentiti una decina di spari. I passanti nella strada hanno sentito le forze speciali al megafono urlare ‘uscite e arrendetevi’. Nell’area c’è anche una scuola e nel corso dello scontro a fuoco i bambini sono rimasti bloccati nelle aule.

La polizia belga ha effettuato oggi simultaneamente quattro perquisizioni a Bruxelles. Quando ha avuto notizia del blitz, il premier Charles Michel ha lasciato precipitosamente la sede del vertice Ue-Turchia. Theo Francken, il segretario di stato belga per l’asilo e le politiche migratorie, conferma l’arresto di Salah Abdeslam, sul suo account Twitter. “We hebben hem”, ‘lo abbiamo’, afferma su Twitter.

L’operazione, riferisce Le Soir, sarebbe stata anticipata da domani a oggi dopo la fuga di notizie sul ritrovamento delle impronte di Salah nell’appartamento di Forest. Gli inquirenti hanno capito di essere vicini alla cattura di Salah quando hanno trovato sue tracce nella casa di Forest National perquisita martedì. Impronte digitali e tracce di Dna sono infatti state ritrovate nell’abitazione dove, durante il blitz, è avvenuta una sparatoria in cui è rimasto ucciso un terrorista di origini algerine.


Bruxelles, scoperte impronte di Salah nel covo dei terroristi


Confermiamo che sono state trovate le impronte di Salah nell’appartamento” ha detto un portavoce della procura, Eric Van Der Sypt, che si è rifiutato di dire altro “nell’interesse dell’inchiesta stessa“. Secondo la radio Rtbf, Salah potrebbe essere uno dei due uomini che si trovavano nell’appartamento e che si sono dati alla fuga.
Emergono particolari sul terrorista algerino ucciso dalla polizia durante la sparatoria a Forest, Mohamed Belkaid. Sarebbe uno dei falsi migranti che Salah Abdeslam andò a prendere in Ungheria e con cui venne controllato alla frontiera austriaca. Sarebbe uno dei ricercati per la logistica degli attentati di Parigi sotto la falsa identità di Samir Bouzid, che effettuò un versamento da Bruxelles alla cugina di Abdelhamid Abaaoud, Hasna Ait Boulahcen, rimasti uccisi entrambi nel raid a Saint-Denis. La notizia annunciata dalla radio pubblica belga è stata confermata dalla procura federale.


FONTE: www.repubblica.it

 

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi